Cultura, che passione! Gli alunni dell’Istituto Comprensivo Rapallo coinvolti nel Progetto di valorizzazione “Salita al Santuario di Montallegro”

Scendono un po’ alla volta dalla Funivia, unica in Liguria, dall’inconfondibile colore azzurro: i sorrisi e l’allegria di chi ha appena trascorso una mattinata all’aria aperta, scoprendo nuovi particolari di quello che è un sito pregno di storia, di vita, di tradizioni, di bellezza: il Santuario di N.S. di Montallegro e la storica mulattiera che ad esso conduce.

Una bella esperienza per gli alunni delle classi digitali I e II B della scuola media dell’Istituto Comprensivo Rapallo, recentemente coinvolti in un’iniziativa che rientra nel progetto di valorizzazione “Salita al Santuario di Montallegro” finanziato dalla Fondazione Compagnia di San Paolo. Ottenuto l’importante cofinanziamento da Fondazione Compagnia di San Paolo previa partecipazione al bando di gara “Valorizzazione patrimoni culturali 2016”, il Comune di Rapallo ha affidato all’Ente Parco di Portofino la realizzazione del progetto di valorizzazione della Mulattiera risalente al XVII secolo, percorso di fede per alcuni, di tradizione per altri, sicuramente di assoluta valenza storica, culturale ed ambientale. L’Ente Parco si avvale della collaborazione del Circolo della Pulce e del Cai Rapallo.

Accompagnati dalle insegnanti, dalle guide del Labter (Laboratorio Territoriale del Parco di Portofino) e dal simpaticissimo Beniamino, il cucciolone di Mirjam Knoop, guida ambientale ed escursionistica della Cooperativa Dafne (gestore ufficio Iat del Comune di Rapallo), i ragazzi hanno percorso la mulattiera scoprendone tutte le curiosità: la conformazione “a schiena d’asino” per far defluire le acque piovane ai lati del percorso, la realizzazione del risseu, il tipico acciottolato, per agevolare il trasporto dei materiali pesanti per costruire il bianco Santuario sulla cima del Monte, le storie custodite all’interno del Santuario, da quella del prezioso Quadretto della Madonna di Montallegro ai racconti legati agli ex voto.  

A settembre è in programma la visita a Montallegro di un’altra classe della scuola media rapallese; il materiale raccolto dagli alunni – testi, disegni, fotografie, video – verranno inseriti nella “Sezione giovani” del sito www.salitamontallegro.it, attualmente in fase di costruzione.

«Al momento stiamo ultimando la realizzazione dei pannelli esplicativi che verranno sistemati lungo il percorso – spiega Mirjam Knoop – È pronta anche la carta escursionistica con indicati gli “anelli” per Montallegro, che passano dal Sant’Ambrogio di Zoagli, Sant’Agostino, dalla Valle del rio Tuia e dal Pian dei Merli. La carta sarà a strappo: sul davanti verrà stampata la cartina, sul retro le informazioni che riguardano il Santuario di Montallegro e Rapallo in generale». Con ogni probabilità, cittadini e turisti potranno usufruire dal prossimo inverno di questi nuovi strumenti per approfondire la conoscenza della mulattiera di Montallegro e di alcuni tra gli itinerari escursionistici più suggestivi ad essa correlati.

IMG_8479

Alunni, insegnanti, la guida Mirjam Knoop e il dolcissimo Beniamino all’arrivo alla stazione della Funivia Rapallo-Montallegro. costruita nel 1934, è unica in Liguria.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *