Green life: review shampoo bio e naturali!

Eccoci alla prima recensione! Lo ammetto: sono un po’ emozionata. 

Premetto, prima di iniziare, che non ho alcuna competenza scientifica in cosmesi, né in biologia: quelle che andrò a scrivere sono le mie esperienze dopo aver utilizzato determinati prodotti ecobio, che ho deciso di provare dopo aver letto o ascoltato a mia volta recensioni di blogger o youtuber, oppure per curiosità. 

Ho iniziato a utilizzare shampoo ecobio circa sette anni fa. Il passaggio è stato graduale. Seguendo alcune recensioni e video-haul, ho iniziato dapprima con prodotti ad inci non completamente verde (come l’Ultra Dolce di Garnier alle 5 Piante) per poi passare al bio. 

L’impatto non è stato propriamente dei più facili: abituata ai normali shampoo contenenti siliconi, le prime esperienze con l’ecobio mi hanno lasciata un po’ perplessa. Il fatto che non facessero schiuma, o ne facessero pochissima, era piuttosto inquietante e a fine lavaggio rimaneva il consueto interrogativo: ma sono puliti o domani sembrerà che li abbia sciacquati con l’olio del motore dell’auto? 

Pian piano ho iniziato ad abituarmi e a capire come dosare meglio i prodotti, che nel frattempo, con la crescita del mercato dell’ecobio, sono migliorati con formulazioni sempre più performanti e una maggiore possibilità di scelta.

E ora eccoci qui con una bella carrellata di shampoo! Nella review inserirò prodotti random, specificando quelli che mi sono piaciuti e ho trovato efficaci e quelli che, al contrario, mi hanno lasciata con un “ni” se non proprio delusa. Ovviamente, fatemi sapere nei commenti se avete provato qualcuno di questi shampoo, come vi siete trovati e quali mi consigliereste! 

 

 

Lavera: shampoo riparatore alla rosa biologica e proteine dei piselli per capelli secchi/danneggiati

Inizio da questo shampoo essendo il mio preferito tra quelli provati fino ad oggi. Lavera è un’azienda tedesca che da oltre 30 anni produce cosmetici naturali al 100 per cento. Il prodotto si presenta con la giusta consistenza, non è eccessivamente liquido come altri shampoo ecobio in commercio. Anche il profumo è gradevole e non troppo pungente. Lo shampoo risulta delicato, corposo, nutriente e fa una bella schiuma. Per i miei capelli lunghi, ricci e tendenti al secco, l’effetto è sicuramente positivo e l’ho ricomprato più volte e continuerò a farlo. Di recente, Lavera ha lanciato sul mercato i nuovi trattamenti per capelli e di sicuro proverò la versione rinnovata di questo shampoo. Il prezzo è di circa 4,80 euro

 

Lavera: shampoo detergente e idratante Basis Sensitiv per capelli secchi e cute sensibile

Altro shampoo della Lavera tra i preferiti: questo è della linea Basis Sensitiv e devo dire, anche in questo caso, che il prodotto è promosso. Lascia i capelli morbidi, non secca e il profumo è quello tipico di questa linea, che ricorda la crema al limone. Il prezzo è di circa 4,50 euro.

 

 

Vivi verde Coop: shampoo delicato con estratti di mela e oliva e succo di aloe vera da agricoltura biologica. 

Eccoci allo shampoo della Vivi verde Coop: una linea che apprezzo molto per l’ottimo rapporto qualità/prezzo e non solo per quanto riguarda i cosmetici. Ho acquistato questo prodotto di recente lo sto utilizzando in questo periodo. Devo dire che non è male: diciamo che non l’ho trovato particolarmente performante, però fa il suo lavoro. Si presenta in colore trasparente e consistenza piuttosto fluida, ha un profumo buonissimo e molto delicato. Non l’ho trovato particolarmente idratante ma di sicuro migliore rispetto alla versione precedente dello shampoo Vivi Verde (quello con la confezione a forma di goccia e il tappo verde, per intenderci). Per concludere, è uno shampoo molto delicato, adatto a lavaggi frequenti. Se lavate i capelli ogni tre o quattro giorni, probabilmente non è il prodotto che fa per voi. Il prezzo è super conveniente: costa 2,49 euro. Di questa linea esiste anche la versione “Shampoo nutriente” per capelli secchi, che conto di provare prossimamente. 

 

Biolis Nature: shampoo micellare setificante fior di cotone & olio di jojoba.  

Ho acquistato per la prima volta questo shampoo circa un anno fa, l’ho adocchiato su uno scaffale da Tigotà ed è stato una piacevole scoperta. Lava bene, trovo abbia un buon effetto idratante grazie alla presenza dell’olio di jojoba e il profumo è gradevole. Contiene il 98% di ingredienti naturali ed è privo di siliconi, parabeni, sls acrilati. Il prezzo è di circa 3,50 euro.  

 

Ekos: shampoo delicato capelli secchi con estratto biologico di mandorla dolce 

Ekos è una linea di cosmetici ecobio prodotta da Pierpaoli, azienda di Senigallia specializzata nella detergenza e nella cosmesi ecobio. Ho acquistato diverse volte questo prodotto, che è certificato ICEA (Istituto Certificazione Etica e Ambientale) e, nel complesso, ho avuto esperienza simile a quella con lo shampoo Vivi Verde Coop: è adatto a lavaggi frequenti ed è molto delicato grazie a un INCI ricco di prodotti naturali. Non ho però riscontrato particolari proprietà idratanti malgrado sia specifico per capelli secchi. La consistenza è molto fluida, bisogna fare un pochino attenzione con il dosaggio. Il prezzo è di circa 3,50 euro: molto vantaggioso considerando che la confezione è da 500ml. 

 

Biofficina Toscana: shampoo concentrato volumizzante per capelli mossi, lisci e fini 

Per me questo prodotto rimane, ad oggi, un grosso punto interrogativo. L’ho acquistato qualche anno fa, incuriosita dalla recensioni più che positive sia per lo shampoo nello specifico, sia per l’azienda che lo produce, la Biofficina Toscana, linea di cosmetici ecobio che sposano la filosofia del rispetto per l’ambiente a quella del km 0 grazie all’impiego di materie prime toscane di qualità. Il prodotto era innovativo: uno shampoo concentrato da diluire con acqua in base alle proporzioni indicate nell’apposito dosatore (che ho comprato assieme allo shampoo). In più è certificato ICEA, vegan, cruelty free e senza alcol, quindi ottimo per quanto riguarda la formulazione. L’ho utilizzato più volte, diluendolo solo con acqua (senza aggiungere idrolati) e provando anche a modificare i dosaggi, ma evidentemente continuando a sbagliare qualcosa: i capelli sembravano sempre un po’ appesantiti e con effetto un po’ unto, probabilmente perché contiene olio extravergine d’oliva per dare idratazione e lucentezza. Forse non ho calcolato bene le dosi, oppure la versione “volumizzante” non era adatta al mio tipo di capello, che è mosso tendente al riccio e un po’ crespo. Fatto sta che il prodotto non mi ha convinta e non ho più ricomprato. Peccato perché la marca è sicuramente valida e vedrò di provare altri prodotti. Il prezzo è di circa 7 euro.

 

Secrets de Provence: shampoo solido per capelli secchi 

A prima vista sembra un Donut, la classica ciambella americana di cui va matto Homer Simpson. In realtà, della ciambella c’è solo la forma, che rende però particolare questo shampoo solido di marca francese attenta al rispetto per l’ambiente. Questo prodotto è nato infatti con l’idea di ridurre i volumi degli imballaggi in plastica, limitando quindi il packaging a una semplice bustina. Per riporre e portare con sé la ciambellina (nella sacca da palestra o piscina, per esempio), basta un semplice portasapone di forma tonda o un qualsiasi contenitore che già avete in casa, e che potrete riutilizzare successivamente. Ho scelto di provare questo prodotto proprio per questa filosofia mirata al plastic free, nella versione per capelli secchi. Lo shampoo è ecocert, vegano e contiene il 100% di ingredienti naturali, di cui il 21% biologici. E’ a base di argilla rossa (che deterge e idrata il cuoio capelluto), glicerina bio e burro di karité bio. La prima volta che l’ho usato sono rimasta un po’ perplessa: mi sembrava pizzicasse all’attaccatura dei capelli e che seccasse un po’ troppo le lunghezze. Dall’utilizzo successivo mi sono dovuta ricredere: ha un ottimo potere lavante (i capelli restano puliti anche più di due giorni), non è particolarmente idratante ma fa il suo dovere e ha un buon profumo. L’ho pagato 6,99 euro sullo shop online Ecco Verde, ma essendo uno shampoo solido dura davvero moltissimo. Per quanto mi riguarda è sicuramente promosso! 

Silvia

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *